Cambiare l’acqua ai fiori

18,00

Una storia d’amore, un giallo, una saga familiare, una galleria di personaggi e un cimitero come non l’avete mai visto.
Violette era nata morta, forse il suo colorito viola aveva spinto l’infermiera che stava compilando il certificato di morte a dare questo nome a quella bambina rifiutata alla nascita e comunque nata morta. L’aveva poggiata su un calorifero, è bastato questo gesto a riportare Violette nel mondo dei vivi e l’infermiera a dover compilare un certificato di nascita stracciando quello di morte.
Un vita da orfana, poi il matrimonio giovanissima con il bel Philippe Touissant (nomen omen) e una vita piena di vite, come spesso accade, fino a diventare guardiana del cimitero. Un lavoro che ha a che fare con la vita, più che con la morte. O comunque un lavoro che si addice benissimo a Violette così abituata a stare in bilico tra le due. Un marito scomparso, un mistero che ha che vedere con la sua vita di prima quando faceva la guardiana di un passaggio a livello, un commissario che bussa alla porta dei suoi cinquant’anni e la fa innamorare.
Il commissario Julien non è lì solo per fare luce su alcuni misteri, è lì soprattutto per deporre le ceneri di sua madre sulla tomba di uno sconosciuto secondo le sue ultime volontà. E proprio lui che capiva al volo ad ogni interrogatorio chi era colpevole e chi innocente, si rende conto di non sapere niente di sua madre e di scoprire chi fosse realmente solo dopo la sua dipartita.
Non è così stupita Violette, lei è abituata nel suo cimitero a vedere i vivi darsi da fare per rimettere a posto dopo la morte i rimpianti, i rimorsi, gli inganni, i dolori, le cose della vita. Sulle tombe è un susseguirsi di amanti, di figli non voluti, di vedove allegre e vedove morte anch’esse senza saperlo. Ogni funerale affollato o deserto, ogni discorso funebre, ogni lapide, ogni fotografia racconterà al lettore un unico grande romanzo, quello umano.

Disponibile

COD: 9788833571478 Categoria:

Descrizione

Una storia d’amore, un giallo, una saga familiare, una galleria di personaggi e un cimitero come non l’avete mai visto.
Violette era nata morta, forse il suo colorito viola aveva spinto l’infermiera che stava compilando il certificato di morte a dare questo nome a quella bambina rifiutata alla nascita e comunque nata morta. L’aveva poggiata su un calorifero, è bastato questo gesto a riportare Violette nel mondo dei vivi e l’infermiera a dover compilare un certificato di nascita stracciando quello di morte.
Un vita da orfana, poi il matrimonio giovanissima con il bel Philippe Touissant (nomen omen) e una vita piena di vite, come spesso accade, fino a diventare guardiana del cimitero. Un lavoro che ha a che fare con la vita, più che con la morte. Un lavoro che si addice molto a Violette così abituata a stare in bilico tra le due. Un marito scomparso, un mistero che ha che vedere con la sua vita di prima quando faceva la guardiana di un passaggio a livello, un commissario che bussa alla porta dei suoi cinquant’anni e la fa innamorare.
Il commissario Julien non è lì solo per fare luce su alcuni misteri, è lì soprattutto per deporre le ceneri di sua madre sulla tomba di uno sconosciuto secondo le sue ultime volontà. E proprio lui che capiva al volo ad ogni interrogatorio chi era colpevole e chi innocente, si rende conto di non sapere niente di sua madre e di scoprire chi fosse realmente solo dopo la sua dipartita.
Non è così stupita Violette: lei è abituata nel suo cimitero a vedere i vivi darsi da fare per rimettere a posto dopo la morte i rimpianti, i rimorsi, gli inganni, i dolori, le cose della vita. Sulle tombe è un susseguirsi di amanti, di figli non voluti, di vedove allegre e vedove morte anch’esse senza saperlo. Ogni funerale affollato o deserto, ogni discorso funebre, ogni lapide, ogni fotografia racconterà al lettore un unico grande romanzo, quello umano.

Informazioni aggiuntive

Autore

Editore

ISBN

9788833571478

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cambiare l’acqua ai fiori”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *